AERtetto per l’Ospedale Santi Giovanni e Paolo di Venezia

AERcoppo® per la nuova copertura
È l’elemento sul quale si è concentrata la massima attenzione come racconta ancora l’Arch. Di Thiene: “Si tratta di una copertura a doppia falda con struttura portante a capriata e abbaini e lucernari aperti sul manto. Abbiamo provveduto alla revisione puntuale ed al consolidamento della struttura attraverso l’inserimento di piastre metalliche, al suo irrigidimento mediante la posa di un tavolato con sovrapposti pannelli di OSB collegati fra loro e con la cordolatura perimetrale in ferro mediante nastri. In questo modo abbiamo messo in sicurezza la struttura portante, per poter poi ragionare sul pacchetto tetto”. Al di sopra della struttura primaria è stata rimossa la struttura secondaria in listelli di legno, sono stati eliminati i tavelloni in laterizio preesistenti e spesso in pessime condizioni e posizionato un doppio tavolato ligneo, al quale è stata sovrapposta la barriera al vapore ed una guaina impermeabilizzante bituminosa.

Al di sopra della guaina si è poi optato per l’impiego del sistema AERcoppo®, una scelta difficile e complessa, condotta coinvolgendo tutti i protagonisti dell’intervento e fortemente voluta dalla Direzione Lavori “Abbiamo proposto questa miglioria rispetto ad una soluzione più tradizionale, considerando tutte le garanzie che AERtetto ha saputo fornirci” – commenta l’Arch. Colombo – “Abbiamo utilizzato il sistema AERcoppo® sia sui padiglioni, sia sulla copertura della Chiesa. In particolare per l’ospedale abbiamo cercato di sviluppare un intervento che tenesse conto delle massime garanzie di sicurezza per i degenti ospitati dalla struttura e che, allo stesso tempo, riducesse il più possibile l’inquinamento acustico prodotto”. Sulla stessa lunghezza d’onda il R.U.P. Ing. Adriana Zuccato che conferma: “Abbiamo valutato che un tetto ventilato potesse garantire prestazioni elevate e durature nel tempo e le garanzie di durata che ci sono state presentate, ci confortano su questo. Inoltre eravamo a conoscenza dell’impiego del sistema su altre coperture di edifici storici importanti e degli eccellenti risultati ottenuti. Siamo nel complesso soddisfatti della nostra scelta sia sotto l’aspetto funzionale, sia dal punto di vista estetico, grazie al perfetto mix cromatico ottenuto mescolando coppi nuovi ed elementi di recupero in buone condizioni”.

“Uno dei principali motivi per i quali abbiamo utilizzato AERcoppo® – prosegue l’Arch. Di Thiene – era perché ci permetteva di non forare la guaina impermeabilizzante. Una condizione indispensabile, visto che per rispettare le altezze e le linee di gronda definite dai vincoli della Soprintendenza, non avevamo la possibilità di alzarci strutturando un pacchetto isolante più completo. In ogni caso essendo la prima volta che utilizzavamo il sistema, abbiamo preteso e ottenuto la costante presenza di tecnici dell’azienda a supporto dell’attività di posa”. Attività coordinate al meglio dal Geom. Arnaldo Zanin, Direttore Tecnico di Cantiere dell’Impresa Polistrade S.p.A, l’impresa che aveva in carico l’intervento: “Era la prima volta che utilizzavamo il sistema e non lo conoscevamo a fondo. Quando in corso d’opera è stato deciso di utilizzarlo, abbiamo approfondito le sue caratteristiche e messe in relazione con il contesto e con la particolarità della città di Venezia. Abbiamo constatato così che la possibilità di posare il manto di coppi su dei supporti, senza forare la guaina impermeabilizzante e la barriera al vapore, costituiva davvero un bel vantaggio. Dopo una prima fase di assestamento, la squadra di posatori ha preso familiarità con il sistema e non ci sono state particolari difficoltà”. Soddisfazione espressa anche dal Project Manager di Polistrade S.p.A il Geom. Christian Wolf: “Siamo molto contenti del risultato ottenuto sia sulla Chiesa, sia sull’ospedale. Questo progetto rappresentava una bella sfida per l’importanza del bene, per il contesto difficile nel quale si inseriva, per la qualità delle soluzioni adottate. Il team di lavoro ha lavorato in modo integrato ed i risultati sono sotto l’occhio di tutti. Il sistema AERcoppo® ha soddisfatto pienamente gli obiettivi del progetto e già pochi giorni dopo la conclusione dei lavori, abbiamo potuto constatare la perfetta efficienza della copertura e le garanzie di tenuta. Un violento temporale con forti raffiche di vento, si è infatti abbattuto su Venezia e le verifiche effettuate da tutti i componenti del progetto nei giorni seguenti, hanno permesso di constatare come non ci sia stato alcuno spostamento o slittamento degli elementi e del sistema. Valutando nel complesso le sue caratteristiche, possiamo dire che AERcoppo® è una soluzione perfetta per queste tipologie di edifici”.

Una volta posato il sistema la copertura è stata completata con un manto di coppi, in parte recuperati attraverso una cernita attenta di quelli esistenti ed in buone condizione, che sono stati opportunamente dimensionati, in parte nuovi, che oggi riconsegnano all’ospedale e ai suoi pazienti, una copertura perfettamente efficiente in grado di assicurare sicurezza e comfort a tutti gli ambienti sottostanti.

AERtetto su Edilportale.com

Fonte:
https://www.edilportale.com/news/2020/01/aziende/aertetto-per-l-ospedale-santi-giovanni-e-paolo-di-venezia_74269_5.html